“Passa il tempo, passa la bufera”: un esperimento di etnografia domestica collettiva

Passa il tempo, passa la bufera è un esperimento di etnografia domestica a distanza, per stimolare un rituale di auto-osservazione collettiva, ai tempi di COVID-19.

Vogliamo, con questo esperimento, provare a tenere il polso di quello che sta accadendo nelle nostre case e nelle nostre vite, accompagnandoci a una nuova normalità, uscendo dalle logiche della statistica e usando gli strumenti. 

Siamo partiti da alcune domande qualitative, per iniziare a tracciare un diario condiviso. Ogni settimana, pubblichiamo un nuovo questionario, che nasce dalle risposte al questionario precedente, e una restituzione grafica dei risultati, mentre «non accade niente, se non il passare del tempo, […] delle nuvole» (avrebbe detto Perec).

(1)

Le domande della prima settimana

Il bollettino della prima settimana

(2)

Le domande della seconda settimana

Il bollettino della seconda settimana

(3)

Le domande della terza settimana 

Il bollettino della terza settimana

(4)

Le domande della quarta settimana

Il bollettino della quarta settimana

(5)

Le domande della quinta settimana

Il bollettino della quinta settimana